Cavalier King - Cuccioli Italiani allevamento cani Roseto degli abruzzi

Cerca
EnglishFrenchGermanItalian
Vai ai contenuti

Menu principale:

Cavalier King

Origini della razza
Le origini della razza non sono, purtroppo, dato oggettivo. Ci sono, però, diverse ipotesi. La più accreditata vuole che il CKCS discenda dal KCS la cui genesi, a sua volta, viene attribuita a dei piccoli cani da caccia diffusi in Inghilterra nel secolo XVI.

Il CKCS, così come lo conosciamo oggi, esiste dalla fine dell’800, quando la razza venne ufficialmente registrata ed entrò nel circuito delle Esposizioni Canine: il primo esemplare riconosciuto vinse il secondo premio ad una mostra canina inglese nel 1875. Questi CKCS erano comunque più grossi dei loro pronipoti del 21esimo secolo ed avevano canne nasali decisamente più lunghe.

Caratteristiche
Il CKCS è un cane di piccola taglia. Il suo sguardo è dolce e intelligente ed il suo mantello, di media lunghezza, è setoso e senza ricci. Lunge frange di pelo adornano orecchie, zampe, coda e corpo. Il pelo, che è bene spazzolare tutti i giorni, si presenta in quattro varianti di colore: Blenheim (macchie castane su bianco puro), Tricolore, Black and Tan (nero focato) e Ruby (rosso rubino).

Carattere della razza
Il CKCS è un cane da compagnia: curioso, giocherellone, docile e dolcissimo è il cane ideale per la famiglia. Sa essere di grande compagnia per le persone anziane e, nel contempo, è un formidabile compagno di giochi per i bimbi (ricordo però ai genitori che è necessario educare i bambini al rispetto degli animali!). La sua taglia contenuta gli consente di vivere agevolmente in appartamento: ama correre sui prati almeno quanto starsene sprofondato sul divano! I cavalier socializzano facilmente con gli altri cani così come con gli altri animali di casa.
Il CKCS abbia raramente: se lo sentite abbaiare controllate che non ci sia un ladro in casa! Non è certo un cane da guardia, però se ci sono delle “anomalie” sa farsi sentire!

 
Torna ai contenuti | Torna al menu